Habitat
in
pericolo

Dalle Maldive al monte Everest, in diversi luoghi del mondo ho trovato incendi di spazzatura. Vogliamo che in nostro lascito archeologico alle generazioni future sia la spazzatura? Vogliamo che i nostri figli debbano respirare con una mascherina?

High altitude trash view of Everest, Khumbu icefall, Lothse, Nuptse, Lho La, 5600m (17 000ft) 27 May 2016

Questo TimeShrine è formato dai tipici rifiuti in cui potreste imbattervi sul Monte Everest. Le mascherine anti-inquinamento poste ai lati, simili a bandiere di preghiera tibetane, sono le stesse che Anne ha usato anche alle Maldive. 

Si stima che 70,000 persone facciano trekking ogni anno sull’Everest lasciandosi alle spalle ben 50 tonnellate di rifiuti non degradabili e regalando a questa vetta il soprannome di “Pattumiera più alta del mondo”.

La spazzatura, l’archeologia della nostra generazione, è disseminata ovunque.

Also Plastic Red island, musandam, arabian sea, october 2015

Tutta la plastica usata in questo TimeShrine è stata trovata in questa luogo remoto. È qui che Anne si è resa conto di come la plastica sia divenuta un elemento permanente dei mari. Dopo la rivoluzione industriale e informatica, abbiamo bisogno di una rivoluzione della sostenibilità.

Disposable sunset - Panoramic 73.4214° E, 4.22860° N, Maldives, March 2016

Questa fotografia documenta la quantità di bottiglie di plastica portate a riva dalle correnti in un intervallo di cinque giorni. Nove milioni di tonnellate di plastica finiscono negli oceani ogni anno - l'equivalente di un camion ogni minuto.

Nel 2050, il peso complessivo della massa di plastica presente negli oceani sarà maggiore di quello di tutti i pesci.

Trash Island 1 Thilafushi, Maldives, March 2016

This Timeshrine was created on a coral reef reclaimed from the Ocean to be filled with garbage. Besides the dead coral Anne used pollution masks painted as Tibetan prayer flags. Originally a 5 miles long, 200 yards wide lagoon Thilafushi has today a landmass of 4.6 million ft entirely reclaimed with trash burning 24/7. Bluepeace, a Maldivian ecological movement, describes the island as a "toxic bomb”.

Pink Flamingos Lake Elmenteita, Kenya, September 2014

Un gruppo di fenicotteri rosa si è posato sulla riva del lago Elmenteita poco prima che questa foto fosse scattata. Muovendosi alla ricerca di cibo, in pochi secondi hanno disturbato la superficie dell’acqua.

Recentemente l'aumento dell'attività di pesca ha prosciugato il bacino idrografico di questo lago, il livello delle acque si è abbassato e il numero di fenicotteri ha subito un drastico calo.

Toxic waste shrine Terra dei fuochi, afragola, Naples, april 2014

Anne entered this ‘no man’s land’ undercover with a group of young local activists. Illegal stacks burn 24/7 and release in the atmosphere toxic substances including dioxin. 2 million people live and feed on this land. The Terra dei Fuochi (“Land of the Fires”) near Naples has become the largest landfill of toxic waste in Europe.

Pollution Shrine View of Pudong, The Bund, Shanghai, Pollution level 168 27th of May 2014

Il livello di inquinamento quel giorno era 2,5 volte maggiore della soglia di rischio per la salute, e così alto che Anne dovette lavorare indossando una mascherina. In primo piano dell'immagine, delle peonie, fiore nazionale non ufficiale della Cina, sono mescolate a maschere di protezione delle vie respiratorie. Non può esserci vita umana senza respiro.

Urban Shrine Shangai Shanghai, April 2014

Anne went roofing in Shanghai and found this unexpected body of water. Lotus flowers are  a powerful symbol of resilience as they rise from a dark place to beauty and rebirth facing the sky. Resilience is an extraordinary human quality. It will lead us into the future.