Animali
a
rischio

Non siamo più un piccolo mondo in un grande pianeta, siamo un mondo enorme in un pianeta piccolo e sovraffollato. Ogni 60 secondi una specie si estingue. Si calcola che entro il 2020 il numero di animali selvaggi nel pianeta si sarà ridotto di due terzi. È necessario un cambiamento sistematico delle nostre abitudini di consumo.

Areang 1 PHNOM TAMAO WILDLIFE RESCUE CENTER, CAMBODIA, NOVEMBER 2015

Mi avevano detto che non era il più bello. L’ho scelto perché amava il suo guardiano, Nick Marx, il protettore delle tigri. Nick non pensava che Areang avrebbe collaborato con me. Il parco era abbastanza grande perché se ne potesse facilmente stare sulle sue. L’installazione abbastanza fragile da essere distrutta da un colpo della sua zampa. Per 30 minuti è diventato il guardiano del TimeShrine e mi ha regalato la più incredibile collaborazione. I suoi occhi più forti di qualsiasi mia parola. Tutte le tigri sono belle.


Più tigri vivono oggi in gabbia che in natura. Vengono allevate, macellate, vendute e mercificate.

Gardeners of Eden 1 Chang Rai, Thailand, February 2015

C'è una luce particolare nei mattini del Triangolo d'Oro. Non è luminosa, brilla. Non li stavo cercando, mi hanno trovato. Insieme siamo inciampati in questa foresta di banani selvatici. Dalla loro felicità irradiavano profondi raggi di beatitudine. Una maternità eterna.


Ogni quindici minuti un elefante viene ucciso per le sue zanne.

Sun bears 1 Phnom Tamao Wildlife Rescue Center, Cambodia, South East Asia, November 2015

Non sapevo nemmeno che esistessero orsi in Asia. Prendono il nome dalla Luna e dal Sole, portano i simboli cosmici sul petto, tatuati per l'eternità. Questi sopravvissuti si sono imbattuti nell'installazione curiosi e timidi, nascondendo il loro atteggiamento giocoso dietro zampe assassine. All'improvviso un ricordo oscuro li ha assaliti e la loro tristezza era palpabile. Freddo come le gabbie a cui la maggior parte di loro non sopravvive.


Oggi ci sono più orsi del sole imprigionati nelle fattorie che liberi allo stato selvatico. Sono tenuti in gabbie anguste e costantemente munti per la loro bile, che può essere venduta ad un prezzo diciotto volte quello dell'oro.

Guardian penguins Gold Harbor, South Georgia, South Atlantic Ocean, February 2014

Mi sono imbattuta in loro, quasi immediatamente, sulla spiaggia senza fine di Gold Harbour, orgogliosi guardiani che si annidano in questa lussureggiante prateria. Un'inaspettata premonizione di un futuro senza neve e ghiaccio. Sotto lo sguardo ironico e superiore dei miei protagonisti, ho appoggiato il teschio di pinguino gentoo davanti al mio osso di balena. Avevo trovato lo scheletro a pochi metri di distanza. Questi pinguini vivono, si riproducono e muoiono qui, una visione essenziale del nostro ciclo di vita eterno.


Ho messo l'uovo di alca impennis accanto alla mia vanitas. L'ultima coppia di questa specie di pinguino ora estinto fu uccisa nel 1844 da un collezionista privato.

Hippos and Fever trees, dawn OLOIDIEN bay, Kenya, East Africa, September 2014

ll lago del vulcano non era mai stato così pieno, una festa di pesce cantata dagli uccelli. Il branco di ippopotami era il più grande che si ricordasse. Sono rimasta lì dall’alba al tramonto, incapace di catturare le apparizioni create dall’abbondanza di luce e riflessi intorno al teschio di ippopotamo. In giorno dopo all’aurora sono ritornata per gli uccelli. Quando la nebbia si è alzata, hanno cominciato a cantare e la luce si è trasformata in colore.


Un anno dopo la maggior parte degli ippopotami era stata uccisa e la popolazione di uccelli si era drasticamente ridotta.


Oloidien Bay è un sito Ramsar ufficialmente riconosciuto ma i bracconieri operano qui in pieno giorno, catturando gli animali impunemente e sovrapescando il lago, privando così ippopotami e uccelli migratori della loro risorsa naturale.

Amur Leopard 1 CENTER FOR SPECIES SURVIVAL, LA TORBIERA ZOOLOGICAL PARK, ITALY, FEBRUARY 2015

Sembrava potenziato come un “super” gatto. La sua pelliccia più lunga, i suoi salti più alti, lo sguardo più forte. Un'ispirazione ambita dai leader delle grandi montagne e dei monaci dalla notte dei tempi. Con le foglie lasciategli dal suo custode per giocare ho creato un cerchio per proteggere i simboli BI che rappresentano l’eternità. Mentre entrava tutto ciò che percepivo era il suo sguardo blu. Evanescente e profondo come il ghiaccio antico.


I leopardi dell'Amur sono quasi estinti, con meno di 70 adulti selvatici rimasti nel mondo.

Snow Leopard 1 CENTER FOR SPECIES SURVIVAL, LA TORBIERA ZOOLOGICAL PARK, ITALY, SOUTHERN EUROPE, JANUARY 2015

Era già raro quando ero una bambina. Non avrei mai immaginato di trovare uno dei nostri animali più profetici e mistici così vicino. Ho messo nel mio TimeShrine manufatti protettivi di uno sciamano nepalese. Il leopardo delle nevi era molto riservato e non ero completamente preparata quando si è avvicinato all'installazione. Il suo sguardo così profondo ed eterno. La sua espressione da sfinge, un perfetto incontro con la mia Vanitas e le origini della vita. Lui parla.


Sono rimasti meno di 4.000 leopardi delle nevi sul pianeta. Il cambiamento climatico continua a ridurre il loro habitat e il loro unico predatore è l'Uomo.

Sudan Dusk OL PEJETA CONSERVANCY, KENYA, EAST AFRICA, SEPTEMBER 2015

Ho trascorso due giorni con lui, dall'alba al tramonto, osservando la sua gentilezza e sentendo la sua solitudine. Una specie, la sua, sopravvissuta a milioni di anni e a tutte le evoluzioni, ma decimata in un solo decennio dalle guerre, dalla perdita di habitat e dal bracconaggio per il suo corno. Sudan è il simbolo estremo del disprezzo umano per la natura. Lo farò vivere per sempre.


Sudan, l'ultimo maschio di rinoceronte bianco settentrionale del pianeta, è morto il 19 marzo 2018.

Fireflies Sagaponack Long Island, USA, August 2017

Mi ci è voluto un mese per studiarle e impararne i segreti. Non ero sicura di riuscire a creare un Sacrario del Tempo. Poi ho scoperto che alcune femmine, per brillare, rinunciano a volare. Mi sono meravigliata dell'altezza che riescono a raggiungere, sollevandosi in verticale nel cielo come lievi elicotteri. La loro rilassante luce blu, priva di frequenze infrarosse o ultraviolette, rievoca in modo così intenso i nostri ricordi d'infanzia. Ogni bambino dovrebbe vedere una lucciola nella sua estate.


Molti studi hanno confermato la scomparsa totale delle lucciole in varie regioni del mondo.